Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for maggio 2009

cyberpunk_symphonyA partire dal 1947, è entrato, nel nostro immaginario collettivo, un concetto che ha ampiamente rivoluzionato la fantascienza letteraria e cinematografica degli ultimi decenni: lo scienziato Norbert Wiener inventa, dal greco “Kybernanan ” ( pilotare ), la parola ” Cibernetics” per definire la scienza che studia e progetta macchine capaci di autoregolarsi. Su questa scia viene plasmata la figura del cyborg, metà cyber e metà organism, una simbiosi di carne ed innesti microelettronici che tendono a sublimare la deficienza organica umana; così i confini tra natura e artificio si mescolano e la risposta a questo nuovo modo di esistere crea un’identità frantumata, scomposta e scomponibile. Il mondo chiede un moltiplicarsi infinito di relazioni, di individui e l’io deve adeguarsi cambiando forma e rendendosi disponibile a scelte innovative che cambiano irreversibilmente la sua natura.
(altro…)

Read Full Post »

Franklyn“Se Dio non può sconfiggere il male allora non è onnipotente,
Se può sconfiggerlo e non vuole farlo allora Dio è malvagio,
Se invece non vuole e non può farlo allora perchè chiamarlo Dio???”

Dio, inteso come fede, è il tema centrale di tutto, la fede come controllo, la fede come speranza…
Premesso che Franklyn non è sicuramente un film d’azione, piuttosto una sorta di elegante thriller psicologico, si può senza ombra di dubbio affermare che non è uno spettacolo per tutti…

(altro…)

Read Full Post »

5B69262FFD627F42F49736C0A8ED

Una solidissima sceneggiatura di David Koepp, grandiosi interpreti doppiati in maniera magistrale (Giancarlo Giannini su tutti), il romanticismo dell’eroe sconfitto in partenza e la macchina da presa che arriva a “recitare” per un grandissimo ma discontinuo regista: tutti questi elementi rendono Carlito’s way un noir affascinante e commuovente sotto ogni aspetto.

La delineazione della storia di un uomo di cui si conosce la fine già dalla prima, esteticamente stupenda, sequenza in bianco e nero, è costruita partendo dai suoi pensieri, dalle sue paure e dalla sua passionalità.

(altro…)

Read Full Post »

300px-Ottima_annata,_Un%27

Basato su un racconto di Peter Mayle e sceneggiato da Marc Klein, A Good Year, è  il perfetto esempio di quanto possa essere curata, professionale e toccante la regia di un grande maestro del cinema, solitamente avvezzo a film di ben altro genere, ma pur sempre di rilievo (si veda Le Crociate, Il Gladiatore, Blade Runner). (altro…)

Read Full Post »