Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for maggio 2010

Il bellissimo biopic di Jane Campion, regista neozelandese Premio Oscar per “Lezioni di piano”, è ambientato nel 1818 ed è la storia parallela dell’amore profondo e incompreso tra John Keats e Fanny Brawne e della malattia che consumò il poeta inglese romantico a soli venticinque anni.

(altro…)

Read Full Post »

Anno 14758 – L’Epoca della Saggezza nella storia degli Immortali.

Ketèr era stato ricollocato dai Giudicanti già sette volte senza risultato da quando aveva iniziato la procedura del trasporto dimensionale, ma adesso aveva l’impressione di risentire maggiormente del viaggio, in quanto aveva perso quasi tutti i legami con la sua realtà di provenienza. (altro…)

Read Full Post »

Ancora una volta la figura di Lucille gli risvegliava ricordi ormai sepolti nella dimenticanza, ripensava a come l’aveva persa a causa di Turèl e decise di indagare per capire come fosse possibile averla ritrovata proprio lì, in quell’epoca apparentemente insignificante. (altro…)

Read Full Post »

20 Aprile 1821

Il grande Imperatore era a Longwood da sei anni ormai; le notizie che gli giungevano dalla sua amata Francia erano sempre più sporadiche, le speranze di ritornare alla grandezza a cui il suo cuore e la sua mente si erano assuefatti, erano ormai sempre più esili e consumate, così come lo era lui dalla noia e dalla solitudine. (altro…)

Read Full Post »

Damon Craven si sentiva sempre più in preda alle sue paure, camminava con la sua solita andatura lenta mentre tentava di immaginare una seducente storia che prendeva vita nella sua mente… Forse ormai il suo talento si era assopito, aveva perduto quella gioia, quella soddisfazione che poteva dargli soltanto una sua opera finita, messa in scena e interpretata da attori che sapevano donare agli spettatori qualcosa che avrebbero portato per sempre nelle loro vite, alle persone che amavano, come una benefica infezione che si diffondeva nelle menti e nei ricordi della gente che nemmeno conosceva. Pensando questo, prima, a volte, si sentiva onnipotente e riusciva a superare quella crisi e quel blocco nella stesura di una sceneggiatura, ma ora la situazione sembrava ben più seria… (altro…)

Read Full Post »

“Notte. Lampi contini, flash improvvisi e rivelatori. Se non ci fossero questi fulmini sarei avvolto dalle tenebre. Sotto di me avverto una roccia umida che tuttavia mi tiene ben saldo alla realtà. Senza di essa potrei cadere e chissà dove. Dal basso sento venire verso di me una raffica di vento che tenta di trascinarmi giù. I flash lasciano intravedere, a centinaia di metri di profondità, uno squarcio nell’inferno più profondo e oscuro: una città, con altissimi edifici, discontinui, come collocati in epoche differenti. Riconosco la cima di una gigantesca piramide, un castello cinto da mura, con torri altissime, una cattedrale gotica, ma non riesco a scorgere i confini di questa spaventosa città avvolta nelle tenebre.” (altro…)

Read Full Post »

  E’ un film ancora in lavorazione ma ha già suscitato la curiosità di tantissimi appassionati di fantascienza e soprattutto di narrativa steampunk, il filone che, con influenze gotiche e leggendarie, sempre più spesso sfocia  nel medievale e nel fantasy,  descrivendo tecnologie anacronistiche, in un’ambientazione storica che talvolta risale all’Ottocento, con armi e strumentazioni che vengono azionate dal vapore (steam in inglese) anziché dall’energia elettrica oppure con computer completamente analogici. (altro…)

Read Full Post »